HomeOrigineSmerillianaI poeti di SmerillianaMosaicoAnticipazioniContatti

Mugyabuso Mulokozi, Polenta e uova

A cura di Elena Zúbková Bertoncini

| 5,00 € | pp. 48 | 10,5x15,5 | 978-88-97726-18-0 | Di Felice Edizioni, Martinsicuro 2013 |

Uno dei rari componimenti in versi liberi di Mulokozi è la poesia Polenta e uova che verte sul divario tra padri e figli – un tema molto frequente specialmente nella narrativa e nel teatro. Sappiamo che il rispetto per gli anziani sta alla base delle società africane; nel villaggio tradizionale nessun vecchio è abbandonato o disprezzato, anzi, viene ascoltato, ubbidito e curato; ma quando i giovani si trasferiscono in città, la situazione cambia, diventa simile a quella occidentale.
La poesia Polenta e uova è antitetica fin dal titolo, mettendo in contrapposizione la polenta, alimento base nella campagna, e le uova, indispensabili per la colazione all’inglese, quindi alimento di città e di ceti benestanti. L’antitesi si snoda lungo tutti i versi, mettendo in contrasto la vita agiata del figlio al presente e la sua povertà al passato, tutto raccontato pacatamente dal padre. La narrazione è molto espressiva, con particolari della vita cittadina e contadina.